partito democratico

Letta apre le primarie a chiunque: il capolavoro che regala il Pd a Conte
Enrico Letta (Ansa)
Con la modifica dello statuto, tutti potranno decidere il destino della segreteria del Nazareno. Pure gli avversari. Mossa che velocizzerà la scalata del capo grillino e pietra tombale per un partito sempre più a corto di consensi.
Il candidato al Pirellone pronto alla rivoluzione dalla villa sul lago di Como
Pierfrancesco Majorino (Ansa)
Il dem Pierfrancesco Majorino, in corsa per la Lombardia, è perfetto per strappare i voti della Ztl milanese: paladino Lgbt, pro cannabis e immigrati. Con lauto stipendio da eurodeputato.
L’astro nascente della sinistra ora deve chiarire
Aboubakar Soumahoro (Imagoeconomica)

In Parlamento il primo giorno si è presentato con i gambali da contadino. Non si capisce se per rappresentare i braccianti di cui è stato a lungo sindacalista (e che ha abbandonato non senza qualche polemica per dedicarsi alla politica) o per evitare di sporcarsi le scarpe con il fango della politica. Sta di fatto, che a rischiare di finire nel pantano ora è lui, Aboubakar Soumahoro, giovane deputato della Repubblica, fresco di nomina nelle liste di Europa Verde, le cui moglie e suocera sono finite al centro di un’inchiesta della Procura di Latina con l’accusa di aver sfruttato, spesso senza pagarli, dei migranti.

Continua a leggere Riduci
L’astro nascente della sinistra ora deve chiarire
Aboubakar Soumahoro (Imagoeconomica)

In Parlamento il primo giorno si è presentato con i gambali da contadino. Non si capisce se per rappresentare i braccianti di cui è stato a lungo sindacalista (e che ha abbandonato non senza qualche polemica per dedicarsi alla politica) o per evitare di sporcarsi le scarpe con il fango della politica. Sta di fatto, che a rischiare di finire nel pantano ora è lui, Aboubakar Soumahoro, giovane deputato della Repubblica, fresco di nomina nelle liste di Europa Verde, le cui moglie e suocera sono finite al centro di un’inchiesta della Procura di Latina con l’accusa di aver sfruttato, spesso senza pagarli, dei migranti.

Conte spolpa il Pd di Letta e guida l’opposizione
Maurizio Landini e Giuseppe Conte (Imagoeconomica)

Una decina di giorni prima delle elezioni del 25 settembre scrivemmo su questo giornale che Giuseppe Conte si apprestava a lanciare un’Opa sul Pd, cioè a conquistarlo per poi annetterlo, trasformandolo dunque in una succursale grillina. L’idea che il Movimento 5 stelle fosse in grado di sconfiggere il maggior partito della sinistra, arrivando al punto di scalarlo con un’operazione ostile, sembrò a molti una fantasia priva di fondamento. Anzi, una sparata pre elettorale, destinata a spegnersi subito dopo il voto, appena toccata con mano la sconfitta cui andava incontro l’avvocato di Volturara Appula.

Le Firme
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Trending Topics
Change privacy settings