dati istat lavoro

Il rapporto Istat mostra che nel 2023 il prodotto interno lordo ha riagguantato i valori precedenti al crollo di Lehman Brothers: bruciati 17 anni di crescita. Aumentano i dipendenti in condizioni di totale indigenza.
Circa 400.000 persone per paura dei controlli non chiedono più il sussidio. Resta il problema della produttività e dei bassi salari.
L’occupazione torna a calare dopo 11 mesi. La crisi si abbatte su giovani e donne
Andrea Orlando (Imagoeconomica)
In lieve crescita il Pil, ma preoccupano i numeri sul lavoro, anche in previsione della tempesta perfetta in arrivo in autunno.
  • Secondo l'Istat, 400.000 italiani hanno perso il posto tra marzo e aprile. Se a questi si sommano 746.000 inattivi, diventa evidente l'effetto del mese e mezzo di quarantena. E da agosto ripartiranno i licenziamenti.
  • Giuseppe Conte torna in tv ed è subito gaffe: «Ci meritiamo l'allegria». Poi scarica i ritardi delle Cig e si vende opere mirabolanti. I soldi? Non ci sono.

Lo speciale contiene due articoli.

Le Firme

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Change privacy settings