«Pd e Forza Italia sono destinati al declino» - La Verità
Home
In primo piano

«Pd e Forza Italia sono destinati al declino»

LaPresse

Il direttore del Tg La7: «Non è questione di uomini, ma della struttura di quei due partiti. I dem hanno pure pagato la loro ingordigia Lega e M5s han dato vita a un governo alieno che i grandi media faticano a capire. E che, in assenza di opposizione, durerà a lungo».
In primo piano

«Mio nonno Totò era duro e schivo ma aiutava i poveri»

LaPresse

In un libro Antonello Buffardi De Curtis ne svela i segreti: «Donò il suo paltò a un mendicante e soldi ai napoletani. Voleva conoscere Charlot, ma scappò via».
In primo piano

L'ambasciatrice Usa all'Onu lascia per fare la fronda interna a Trump

Contenuto esclusivo digitale

LaPresse

Nikki Haley si dimette dal Palazzo di vetro, ufficialmente per prendersi una pausa. In realtà dentro il partito Repubblicano in molti si aspettano una sua sua candidatura per le elezioni del 2020. Una possibilità insolita ma già accaduta nel 1976, quando Ronald Reagan si candidò contro Gerald Ford. Solo che l'ex governatrice del del South Carolina è una neocon di ferro e in politica estera segue un modello (quello di George W. Bush) ormai asfaltato da The Donald.

In primo piano

Neanche un euro a chi pagò la Tari gonfiata

LaPresse

La commissione tributaria provinciale boccia la richiesta di rimborso di un cittadino milanese. E ora milioni di italiani rischiano di non vedersi ridare il maltolto dopo aver sborsato una tassa maggiorata. Anche se il ministero aveva ammesso l'errore nel 2017.
In primo piano

Il sistema che finanzia migranti e terroristi

Flickr

Si chiama hawala ed è un metodo che esiste da secoli, usato in Medioriente e basato su una vasta rete di mediatori. È uno dei principali meccanismi di autofinanziamento dell'immigrazione irregolare e si fonda sui «banchieri di strada» e sulla fiducia.
In primo piano

Spese mediche per i clandestini: alle Regioni vanno solo 31 milioni

LaPresse

Lo Stato dividerà tra gli enti locali una cifra che non potrà coprire i servizi già erogati. Sono solo una goccia di quello che serve per assistere i 435.000 clandestini presenti nel nostro Paese.
In primo piano

La lotta dei gilet gialli cinge d’assedio un Macron alla frutta

LaPresse

Proteste per il caro benzina, tentato anche l'assalto all'Eliseo. Migliaia di blocchi, il bilancio è di un morto e 100 feriti (5 gravi). Intanto cresce la grande insoddisfazione delle élite che, appena un anno e mezzo fa, avevano «fecondato in vitro» la discesa in campo di Emmanuel.
In primo piano

I carabinieri stanno per promuovere il generale sotto indagine per Consip

LaPresse

Emanuele Saltalamacchia, a rischio processo per favoreggiamento, verso il comando di divisione. Invece l'ex capo del Noe Sergio Pascali denuncia: «Del Sette, pure lui indagato, stoppò una medaglia al reparto che ha dato il via all'inchiesta».
In primo piano

Se ci boccia, la Commissione boccia sé stessa

LaPresse

Mentre Sergio Mattarella medita su come riuscire a bloccare la manovra senza ficcarsi nei guai (vorrebbe non firmarla, ma l'atto rischia di provocare una tempesta finanziaria mai vista prima e, soprattutto, un'accusa di parzialità avendo egli firmato senza batter ciglio le precedenti, che pure (...)
In primo piano

«L’Europa non sa nulla dell’Italia. Ci vedono come un Paese esotico»

Lo «storico delle idee» Michele Rak è stato uno dei 13 specialisti che ha assegnato il marchio del patrimonio continentale a siti storici e culturali: «La sinistra quand'era al governo ha preferito Ventotene a Venezia, Roma o Napoli».
In primo piano

Parigi è la grande malata dell’Ue ma continua a impicciarsi dell’Italia

LaPresse

L'ennesimo disordine in Francia, la nazione che in Europa ha più scioperi violenti, manifestazioni di vario tipo con toni estremi e atti vandalici. L'Esagono, che non cessa di darci lezioni, sta diventando un problema per tutti.