Alla fine si tornò al voto ma i partiti scioperarono

Il maggio 2018 si rivelò infernale per la Casta dei partiti politici italiani. Le elezioni del 4 marzo non avevano partorito un risultato utile alla formazione di un nuovo governo. Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, si era sacrificato a tenere un'infinità di consultazioni. Ma neppure lui, un riservato leader d'acciaio, era riuscito a cavare il ragno dal buco. Anche un secondo giro di incontri non generò una soluzione possibile. Le previsioni erano nere, nerissime. Esisteva un unico vantaggio: l'Italia stava rivelando di poter vivere benissimo anche senza un governo.

Theodore Edgar McCarrick (Getty images)
Il Rapporto sull'ex cardinale non ha credibilità perché le pene comminate sono quasi ridicole rispetto alla gravità dei fatti contestati. Segno che il gruppo clericale che lo ha protetto è saldamente al potere.
iStock
Mauro Galli, sacerdote condannato dalla giustizia italiana a oltre 6 anni per reati sessuali su un quindicenne, è stato scagionato dal tribunale ecclesiastico. Nell'era della tolleranza zero di Francesco, dovrebbe essere uno scandalo. Invece cala il silenzio.
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti

Nuove storie

Cronache dal Paese dell'incubo

L'editoriale - video

Trending Topics

Change privacy settings