Oggi in edicola

«E ora buttiamo a mare il green deal»
Claudio Borghi (Ansa)
Il deputato leghista Claudio Borghi: «È possibile sacrificare l’intera automotive italiana soltanto per fare un regalo ai cinesi? Ci vuole un ripensamento totale delle strategie mondiali sull’energia. A cominciare ovviamente dal nucleare».
Anche i vescovi intonano il requiem: «Questa crisi la pagheranno i poveri»
Matteo Maria Zuppi (Ansa)
Per il cardinale Matteo Maria Zuppi, capo della Cei, la caduta del governo mette in pericolo «gli aiuti del Pnrr e le misure anti disuguaglianze». Un falso allarme in linea con l’elogio del «sacrificio del premier» di padre Francesco Occhetta.
«Macché Draghicidio. Era il premier che voleva andarsene»
Massimo Cacciari (Ansa)
Il filosofo Massimo Cacciari: «L’ex Bce si è accorto che la coalizione di governo era un’armata Brancaleone. E per lui restare significava suicidarsi».
Torna la caccia al fascismo immaginario
Giorgia Meloni (Imagoeconomica)
Fino a poco fa il segretario dem strizzava l’occhio a Giorgia Meloni in chiave anti Lega. Ora mette l’elmetto e rispolvera il pericolo nero. Aiutato da Repubblica che arriva al ridicolo: rimprovera alla leader di Fdi di avere un cognome che inizia per «M», come il Duce. Enrico Letta vaneggia: «100.000 volontari per farci votare». E Renato Brunetta diventa eroe della sinistra.
Le Firme
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Trending Topics
Change privacy settings