Multe per i negozi che rifiutano il cash. Le città americane difendono i contanti - La Verità
Le Firme
In primo piano

Multe per i negozi che rifiutano il cash. Le città americane difendono i contanti

iStock

Da noi la sinistra tifa per pos e carte di credito. I democratici Usa invece li avversano per non discriminare i più poveri.
In primo piano

La Roma fascista che brucia le librerie? Era un’altra balla

Ansa

Dovete sapere che ho un amore spassionato per Christian Raimo, scrittore all'insaputa dei lettori che passa il proprio tempo a escogitare espedienti per farsi notare. La prima volta che ho saputo della sua esistenza fu un paio d'anni fa, durante un programma televisivo che all'epoca conducevo su Rete 4. Raimo si era portato da casa un cartello che espose all'improvviso in favore di telecamere, mentre Alessandro Sallusti stava parlando di immigrati: «Non c'avete un altro servizio sui negri cattivi?».

In primo piano

Serve il «fine pena mai», non i premi agli assassini

Ansa

La storia di Antonio Cianci andrebbe letta e riletta. Anzi, imparata a memoria. Non nelle aule scolastiche, ma in quelle di tribunale. In particolare, andrebbe declamata nell'aula della Corte costituzionale come la storia esemplare del perché un ergastolo debba essere un ergastolo e non una vacanza premio.

In primo piano

Due ex democristiani uniti da parecchie cose che non tornano

Ansa

Non conosco Vincenzo Scotti, e nemmeno mi è mai capitato di incontrare Paolo Gentiloni. La ragione della mancata frequentazione dei due è che in generale più sto alla larga dai politici e meglio mi sento. Dunque, non avendo incontrato l'ex ministro dell'Interno della prima Repubblica e nemmeno l'ex presidente del Consiglio della seconda, non so dire quale rapporto li leghi, se non quello di essere entrambi vecchi democristiani, passati nel corso degli anni attraverso più partiti.

In primo piano

Il Conte bis tassa gli italiani ma dona 24 milioni a Radio Radicale

Ansa

Provate a immaginare se io domani decidessi di pubblicare, insieme con La Verità, un inserto che riproduce le leggi che già vengono pubblicate dalla Gazzetta Ufficiale. Secondo voi, avrei diritto di chiedere allo Stato di pagare la stampa del mio giornale in quanto l'ho trasformato in quotidiano di servizio pubblico? E se decidessi di mettere sul sito Web della Verità le sedute del Parlamento e magari pure le riprese video dei principali processi, secondo voi potrei rivendicare di aver svolto un servizio per la collettività e dunque richiedere il rimborso delle spese? Ovvio che no, e se lo facessi riceverei una pernacchia per risposta.

In primo piano

Renzi sogna il ribaltone dc con Franceschini

Ansa

Il Bullo non può più soffrire Giuseppi ma vede con terrore il voto anticipato, perché scomparirebbe. Perciò medita di scatenare la crisi ed «elevare» Sudario a Palazzo Chigi. Uno con così poche truppe e carisma che andrebbe bene a tutti. Pure a Sergio Mattarella.
In primo piano

Con l’aereo del Bullo volati via oltre 150 milioni

Ansa

Al giorno d'oggi un'inchiesta giudiziaria non si nega a nessuno, neppure se il presunto reato al centro dell'indagine della magistratura è una gita sulla moto d'acqua della polizia. A furor di popolo, anzi di Repubblica, nei mesi scorsi i pm erano stati costretti ad aprire un fascicolo sul «passaggio» in mare offerto al figlio minorenne del ministro dell'Interno, mettendo sotto accusa gli agenti per aver cercato di impedire che un giornalista filmasse la scena, salvo poi richiedere l'archiviazione per la «tenuità del fatto».

In primo piano

I caduti del sabato sono i nostri figli abbandonati in un Paradiso artificiale

Ansa

Nell'indifferenza generale, il cocktail droga, alcol e rabbia sta decimando una generazione: 194 i morti dall'inizio dell'anno. Gli adulti d'altra parte non propongono nulla, men che meno il significato del vivere.
In primo piano

Il reddito di cittadinanza è il nuovo oppio dei popoli

Ansa

Il reddito di cittadinanza è una forma di controllo sociale che lega la persona che riceve l'obolo allo Stato che glielo ha dato.
In primo piano

Il Rottamatore attaccava il babbo di Di Maio. Ora insiste o chiede scusa?

Ansa

I grandi giornali fecero titoloni sulla vicenda del genitore grillino, mentre l'ex premier puntava il dito sul rivale politico. Però sulla sentenza sfavorevole ai suoi cala il silenzio.
In primo piano

Caro Mattarella, senza quella siepe «L’infinito» di Leopardi non ha senso

iStock

Il capo dello Stato, in visita a Recanati, ha definito «intollerabili» i confini. Stravolgendo l'idillio del poeta marchigiano. Che amava il limite senza il quale l'Io non può riconoscersi e sviluppare la propria personalità.