Fazio ha annuito a Macron per 1.092 volte

  • Nessuna domanda su estradizione dei brigatisti né Africa: il pubblico opta per fiction e calcio. Giorgia Meloni sul conduttore: «Servo fra i servi».
  • Mentre il presidente francese procedeva indisturbato nel proprio monologo, il conduttore faceva 36,4 segni d'approvazione al minuto, praticamente uno ogni paio di secondi. Pessima figura per la tv di Stato.
  • L'esperto di linguaggio del volto analizza, Enzo Kermol, il leader transalpino: «Lo sguardo era spesso fisso, indice di poca spontaneità. E sull'immigrazione ha mostrato paura».
  • Oltralpe si sono giocati la carta della quinta candidatura per Abdelaziz Bouteflika ma le piazze algerine ribollono. È una grana per l'Ue e soprattutto per l'Italia: gas, immigrati e jihadisti scatenati.

Lo speciale contiene quattro articoli

iStock
In guerra non esistono innocenti e anche chi non fa nulla non viene risparmiato. Ce lo insegna la storia: i nazisti si accanirono pure contro i concittadini che non si opposero ad Adolf Hitler. Impariamo la lezione: è meglio morire per un'idea, lottando contro il male.
Peter Boghossian
Parla il prof (di sinistra) che si è dimesso dalla Portland State University, in polemica con il clima oppressivo degli atenei Usa: «Chi va fuori dal pensiero dominante rischia. Mi hanno aggredito. E ho comprato un'arma».
Le Firme
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Trending Topics
Change privacy settings