A 124 anni dalla nascita, la cultura mainstream si è accorta di Julius Evola
Julius Evola

Dalle mostre alle trasmissioni Rai: il nome del pensatore tradizionalista nato il 19 maggio 1898 sembra uscito dal micromondo neofascista in cui è stato sempre venerato. Ma nella sinistra più ideologizzata resiste un odio invincibile.

Parola di competenti. Che non hanno capito
Christine Lagarde (Ansa)
Chi governa non ha minimamente previsto la crisi che ci ha travolto. Se Mario Draghi a Pasqua ripeteva che «non siamo in recessione», a gennaioChristine Lagarde vaticinava che l’inflazione sarebbe calata. Pure il Nobel Paul Krugman l’ha bollata come «fenomeno passeggero».
Martellamento incessante nell’Est. «Sparano con tutti i tipi di armi»
A destra Ramzan Kadyrov (Ansa)
  • L’esercito russo bombarda senza tregua nella regione del Lugansk e in tutta la zona orientale del Paese Il ceceno Ramzan Kadyrov esulta: «Lysychansk è nostra, siamo in centro città». Ma il governo di Kiev smentisce.
  • Il ministro degli Esteri ucraino ha discusso del settimo pacchetto di provvedimenti con l’Alto rappresentante Ue, Josep Borrell. Resta il giallo sulla presenza di Vladimir Putin al G20.

Lo speciale contiene due articoli

Le Firme
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Trending Topics
Change privacy settings