La censura vieta la foto della testa tagliata . Non nasconderà il martirio del prof Paty

Ci chiamiamo La Verità, ma oggi la verità non ve la possiamo far vedere. La verità è la testa insanguinata di Samuel Paty, professore di storia, geografia, educazione civica e morale nella scuola di Conflans-Sainte-Honorine, tranquilla cittadina a 25 chilometri da Parigi. In questo borgo dove la Senna e l'Oise confluiscono e i monaci per centinaia di anni custodirono le reliquie della santa normanna, un rifugiato ceceno venerdì ha sgozzato un insegnante del liceo, colpevole di aver mostrato a suoi studenti le vignette di Charlie Hebdo che raffigurano Maometto, e che già il 7 gennaio di cinque anni fa sono costate la vita a 12 persone tra giornalisti e impiegati del settimanale satirico francese. Paty voleva spiegare ai suoi studenti quanto sia importante la libertà di espressione e che cosa significhi la tolleranza (...)

Cara Delevingne (Instagram)
Nel 1868 il garibaldino Antonio Carpenè iniziò a fare concorrenza alle bollicine francesi. Fu il profeta della viticultura trevigiana.
Barbara alberti (Leonardo Cendamo/Getty Images)
La scrittrice allergica al conformismo Barbara Alberti: «Molte battaglie sono combattute per posa: perché contro il “body shaming" si espongono solo donne belle? Un'altra vittima della modernità è l'eros, ucciso dall'esibizionismo dei sentimenti. Ora il sesso non è più sacro».
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti

Nuove storie

Regioni, riapertura con beffa

Featured Homepage

Trending Topics

Change privacy settings