Ci impongono la propaganda trans quando gli altri se ne sono già pentiti

Oddio, nel dibattito sulla legge Zan contro l'omofobia ci mancava solo Chiara Ferragni. La quale, forse per difendere il business del marito nel ramo smalti per la manicure maschile, è scesa in campo contro Matteo Renzi, per dire che l'Italia è il Paese più transfobico d'Europa e sostenere che i politici fanno schifo.
Vittorio Caprioli e nel riquadro il figlio Carlo (Getty Images)
Il figlio del gigante dello spettacolo di cui cade il centenario della nascita: «Elegantemente amaro con spirito napoletano».
Beppe Sala (Ansa)
Il sindaco, tra una foto sui social e l'altra, si incupisce se il suo sfidante Bernardo mette il dito nella piaga criminalità diffusa. Però sono i dem a invocare la forza pubblica in periferia. In una città in cui persino in netturbini devono operare con la scorta in Centrale.
Le Firme
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Trending Topics
Change privacy settings