Il comandante Che Calenda dai salotti: «Ora resistenza»

  • Il titolare uscente dello Sviluppo economico, iscritto al Pd da pochi mesi, è pronto a imbracciare il fucile e salire sui monti come un partigiano: «L'Italia è ostaggio di bulli e fascistelli, bisogna mobilitarsi». Peccato che si batta a favore dei diktat tedeschi.
  • E intanto Renzi scorda il suo spread per attaccare Luigi Di Maio e Matteo Salvini, mentre il ministro Pier Carlo Padoan non ricorda un suo testo anti austerity del 1986 in cui attaccava Berlino.

Lo speciale contiene tre articoli.

Boris Johnson (T.Melville/Getty Images)
  • Il premier britannico cavalca il fallimento del golpe pallonaro. Nuovo schiaffo a Bruxelles dopo la Brexit e le vaccinazioni.
  • L'addio delle inglesi sbriciola il campionato d'élite. In Italia, niente sanzioni dalla Figc. Aleksander Ceferin (Uefa) tende una mano. Le grandi però vogliono più soldi dalla confederazione, che invece spinge perché riducano i debiti.
  • Urbano Cairo si scaglia sull'ad dell'Inter (che aveva tentato il blitz contro Paolo Dal Pino) e Paolo Scaroni, alla guida del Milan. Lazio, Atalanta e Napoli sono pronte a dare battaglia ai top team.

Lo speciale contiene tre articoli.

Andrea Agnelli (getty images)
Il patron bianconero si fa intervistare da «Repubblica» e promette: «Andiamo avanti, c'è un patto di sangue». Ma poche ore dopo è costretto alla resa. Dopo questa figuraccia, la sua presidenza traballa: Nasi si prepara a detronizzarlo. E il cugino John gongola
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti

Nuove storie

Trending Topics

Change privacy settings