Zelensky fa le purghe contro i corrotti ma i soldi sono nostri

Zelensky fa le purghe contro i corrotti ma i soldi sono nostri
Volodymyr Zelensky (Getty Images)
Le teste di viceministri e collaboratori cadono per le mazzette mentre l’Occidente si sacrifica per Kiev. A chi finiscono le armi?
L’obiettivo di Fdi, Lega e Fi è quello di confermare il risultato delle ultime Politiche. Elly Schlein deve superare il 21% allontanando il fantasma di Paolo Gentiloni. Giuseppe Conte rischia la sommossa interna. Matteo Renzi e Carlo Calenda sognano il 4% per esistere.
Chi rischia grosso col voto
Giuseppe Conte (Imagoeconomica)

Giorgia Meloni, la Lega e Fi devono confermare i numeri delle Politiche. Ma i pericoli sono per la sinistra: Elly Schlein ha il fiato di Paolo Gentiloni sul collo, però un Pd sopra il 21 le farebbe zittire i volponi dem. Giuseppe Conte si gioca tutto. E Matteo Renzi e Carlo Calenda possono farsi male a vicenda.

Il «Talismano» di Ada Boni contro l’autarchia
Ada Boni (Getty Images)
Dopo il lancio trionfale della rivista «Preziosa», la penna d’inizio Novecento aiuta le massaie ad affrontare le sanzioni all’Italia per la nascita dell’impero, inventandosi ricette con surrogati dei cibi più difficili da reperire. E dà alle stampe il suo libro-manifesto.
«I maschi fanno squadra più di noi donne ed è una cosa che invidio»
Nunzia De Girolamo (Ansa)
La presentatrice tv Nunzia De Girolamo: «“Avanti popolo” è stato uno sbaglio ma mi ha formata tanto» «Le femministe? Sono intolleranti. E la Bortone non doveva fare il post su Scurati».
Le Firme

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Change privacy settings