Arriva il governo dell’invasione

Arriva il governo dell’invasione
Ansa
Ci mancava solo Massimo D'Alema a far da levatrice al governo della vergogna. Ma l'ex presidente del Consiglio ed ex ministro degli Esteri che andava a braccetto con gli hezbollah, alla fine è arrivato a benedire la nascita di un nuovo esecutivo 5 stelle-Pd. Lo ha fatto ricordando che 24 anni fa un colpo di mano, sotto gli occhi compiaciuti di Oscar Luigi Scalfaro, portò alla nascita del governo di Lamberto Dini, mettendo in un angolo Silvio Berlusconi, che aveva vinto le elezioni del 1994, e aprendo la strada alla successiva vittoria di Romano Prodi.
La capa dei servizi rifiuta di dimettersi e scarica la colpa sul «tetto scivoloso»
Kimberly Cheatle, direttrice del Secret service (Ansa)
  • Kimberly Cheatle: «Pensavamo che nessuno potesse restare lassù». E intanto il tycoon riappare scortato solo da agenti uomini.
  • Timothy Broglio, presidente dei vescovi statunitensi, su Radio Vaticana esorta il suo Paese a superare le divisioni: «Il discorso politico ha raggiunto un livello tragico».

Lo speciale contiene due articoli.

Il conservatorismo di J.D. Vance. Classe lavoratrice al centro e realismo in politica estera
J.D. Vance (Ansa)
Il numero due di The Donald è un intellettuale rispettato dagli avversari. Raccontò il malessere dei bianchi declassati e ora vuole dare una base culturale al populismo.
Edicola Verità | la rassegna stampa del 17 luglio

Ecco #EdicolaVerità, la rassegna stampa podcast del 17 luglio con Camilla Conti

Le Firme

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Preferenze Privacy