Tra i simboli, la spada e il gioiello parte la sfida del nuovo Giappone

Tra i simboli, la spada e il gioiello parte la sfida del nuovo Giappone
Ansa
A Tokyo l'imperatore Akihito abdica in favore del suo primogenito Naruhito, che darà il via all'era Reiwa, meravigliosa armonia. Per i nipponici non è un semplice avvicendamento sul trono, ma la fine di un'epoca.

Che cos'è l'eccellenza? «Unire una tradizione di lavoro accurato e sapiente alla qualità estetica della nostra storia. Non sono soltanto le opere d'arte, i nostri grandi ambasciatori, ma anche quei prodotti che sono alla base della qualità della vita, come il vestire, l'abitare, la capacità di offrire accoglienza, dal food al turismo. Così, se devo pensare a quale sia l'obiettivo del made in Italy, direi che è far vivere meglio chi nel mondo lo sceglie».

Si potrebbe prendere spunto da questa definizione di Giorgio Armani per comprendere e valorizzare al meglio l'importanza del made in Italy, concetto su cui la Guardia di finanza ha deciso di puntare per il calendario storico edizione 2023, realizzato in collaborazione con lo stilista che del made in Italy ne è un'eccellenza. Il calendario, dedicato all’attività istituzionale a tutela del Made in Italy, è stato presentato martedì 22 novembre alle 18:30 presso l’Auditorium Parco della Musica di Roma. Presente alla cerimonia, oltre al Comandante Generale della GdF Giuseppe Zafarana, anche il ministro dell'Economia e delle Finanze, Giancarlo Giorgetti.

«Il made in Italy non è semplicemente un marchio» si legge all'interno del calendario nella prefazione firmata dal Comandante Generale Giuseppe Zafarana - «ma un condensato di storia, cultura, tradizioni, ingegno, innovazione tecnologica e maestria artigianale. È quanto chiaramente emerge dalle pagine dell'edizione 2023 del nostro calendario storico: un vero e proprio tributo al made in Italy, per rendere omaggio a chi lo crea, lo promuove, lo difende».

A rendere omaggio al made in Italy e al calendario storico della Guardia di finanza anche un concerto della Banda del Corpo, diretta dal Maestro Colonnello Leonardo Laserra Ingrosso, che ha impreziosito la cerimonia suonando melodie italiane, dal Va, pensiero al Nabucco di Giuseppe Verdi, fino a una successione di brani tratti da colonne sonore di pellicole nazionali, intonate dal Coro Voci Bianche dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia. Inoltre, sono stati ricordati, tra gli altri, due geni della composizione italiana come Ennio Morricone e Nicola Piovani. L'evento, condotto da Serena Autieri, si è concluso con la partecipazione del trio musicale Il Volo - vincitori nel 2015 della 65ª edizione del Festival di Sanremo con il brano Grande Amore - che hanno intonato l'Inno Nazionale.

Tre flat tax, un mini condono e una sforbiciata al cuneo. Rinviata la cura fiscale choc
Il ministro dell'Economia, Giancarlo Giorgetti (Ansa)
Estesa la tassa piatta per i professionisti, sgravi su premi di produttività e benefit. Limite al contante a 5.000 euro. Per i dipendenti, fino a 45 euro in più in busta paga.
I cronisti che osannavano Draghi raddrizzano la schiena con Giorgia
Ansa
Scintille in conferenza stampa, il premier punge: «In passato eravate meno assertivi».
Mondiali, Argentina da incubo. La Francia va con il «made in Italy»​
Lionel Messi (Ansa)

L'incredibile sconfitta di Messi e compagni contro l'Arabia Saudita, 51ª nel ranking Fifa, è la prima grande sorpresa di questa coppa del mondo. Per l'Albiceleste ora si fa dura: serviranno due vittorie contro Messico e Polonia, bloccate sullo 0-0. Stesso risultato, in Danimarca-Tunisia nel girone D, dove i Transalpini superano l'Australia con Rabiot-Giroud e il sigillo di Mbappè.

Le Firme
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Trending Topics
Change privacy settings