Boicottano la Maglie in Rai perché è fuori dal coro

Boicottano la Maglie in Rai perché è fuori dal coro
Ansa

Gianfranco Funari, che sulle reti del servizio pubblico conduceva un programma che era più politico delle tribune politiche, non era iscritto all'Ordine dei giornalisti. E ciò nonostante, pur avendo fatto il rappresentante di commercio, il croupier e persino il cabarettista, nessuno gli chiese l'esibizione del patentino bordeaux da cronista per condurre i programmi della Rai. Stessa cosa è capitata a Piero Chiambretti, (...)

Bini Smaghi tifa Ue per far ingrassare le banche francesi
Lorenzo Bini Smaghi, presidente di Société Générale (Imagoeconomica)
  • L’italiano è presidente di Société Générale: l’unione dei mercati può favorire le fusioni. Olaf Scholz va da Emmanuel Macron per lanciare Mario Draghi.
  • La moglie Veronica De Romanis era la prima fan dei fondi di Bruxelles: bastava la metà dei 230 miliardi.

Lo speciale contiene due articoli.

Le elezioni fanno scoprire che il Pnrr è un cavallo di Troia carico di tagli
Matteo Salvini ha assicurato: «Non ci saranno tagli» (Imagoeconomica)
Per racimolare voti alle Europee si fa esplodere la polemica sulla riduzione dei fondi ai Comuni collegata al vincolo Ue. La sinistra prima festeggiava, ora protesta. Col Patto di stabilità la situazione peggiorerà.
Alleanza Pd-Francia per la patrimoniale
Il ministro delle Finanze francese Bruno Le Maire (Ansa)
I dem appoggiano la petizione Oxfam sostenuta da 134 economisti nostrani per una tassa ad hoc contro chi possiede almeno 5,4 milioni di euro. Tesi sposata anche dal ministro Bruno Le Maire. Ma questo modello provoca la fuga di chi fa girare l’economia.
Il nuovo patto fra Stato e contribuenti deve iniziare da un condono tombale
Ezio Vanoni, autore della riforma fiscale del 1951 (Getty Images)

La più importante riforma fiscale fatta in Italia dal 1948 a oggi fu quella fatta dal governo De Gasperi VI, nel 1951, scritta da Ezio Vanoni. Essa fu preceduta e accompagnata dalla sistemazione degli arretrati fiscali dei contribuenti. Perché non farlo anche oggi? Perché non proporre con tutta chiarezza una riforma fiscale complessiva e un condono tombale, definitivo, col quale archiviare il passato, incassare un bel po’ di soldi e ripartire sul pulito prevedendo norme capestro contro l’evasione fiscale da ora in poi?

Le Firme

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Change privacy settings