cosa nostra

Stop a Giletti, chiude «Non è l’Arena». Voci su soldi al pentito di Cosa nostra
Ansa
L’editore Urbano Cairo ha sospeso la programmazione del talk con una nota stringata: ma il giornalista resta a disposizione dell’azienda. Smentiti i rumors su una perquisizione della Dia in casa del conduttore.
Il ricatto di Cospito: «Via il 41 bis ai boss e inizio a mangiare»
Alfredo Cospito (Ansa)
Il terrorista anarchico prova a scendere a patti con lo Stato: «Interrompo lo sciopero della fame in cambio dei domiciliari».
I pizzini del boss: «Sicilia vittima dello Stato»
Nel riquadro, Rosalia Messina Denaro (Carabinieri Ros)
L’arresto della sorella di Messina Denaro, Rosalia, svela il passo falso decisivo. In un biglietto scrisse le condizioni di salute del latitante. Che nei suoi messaggi dava della «degenerata» alla figlia e dei mafiosi scriveva: «La storia ci riconoscerà».
Quella delegazione del Pd in galera si è prestata al gioco di Cosa nostra
Da sinistra: Debora Serracchiani, Andrea Orlando e Walter Verini (Ansa)
Appoggiando la battaglia di un criminale che dice di lottare per tutti i detenuti pericolosi, i democratici danno una mano ai mafiosi. I quali da anni ricattano lo Stato, anche con le stragi, per abolire il 41 bis.
C’è anche la «Costituzione» di Cosa nostra
Arresti a Palermo il 24 gennaio 2023 (Ansa)
  • Nell’inchiesta che ha portato all’arresto di sette persone con l’accusa di associazione mafiosa, gli inquirenti di Palermo hanno fatto una scoperta «deflagrante». L’esistenza di uno statuto scritto, custodito e tramandato, al quale boss e picciotti devono attenersi.
  • L’appello all’ex superlatitante Messina Denaro della clinica dove era in cura: «Stai morendo, parla ora».

Lo speciale contiene due articoli.

Le Firme

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Change privacy settings