Tag page

  • Si commemora oggi l'insieme delle deportazioni e delle uccisioni, compiute tra il 1915 e il 1916, dall'Impero Ottomano ai danni della popolazione armena: si tratta di tragici eventi che sono scaturiti nel contesto della Prima guerra mondiale e che hanno portato, secondo le stime, a oltre un milione di morti.
  • Il reportage sulle famiglie colpite dalla guerra in Artsakh della segretaria del Consiglio dell'Unione degli Armeni d'Italia, Gayané Khodaveerdi: «La maggior parte dei caduti è costituita da ragazzi giovanissimi, privi di barba, costretti a combattere in questa guerra atroce senza aver neanche iniziato l'università».

Lo speciale contiene due articoli e una fotogallery.

Recep Tayyip Erdogan e il presidente azero Ilham Aliyev (Ansa)

Non si placano le preoccupazioni per la situazione dei cristiani in Nagorno Karabakh. A fine gennaio, l'organizzazione apartitica International Christian Concern ha riferito che il presidente turco Recep Tayyip Erdogan e l'omologo azero Ilham Aliyev hanno approvato la realizzazione di una scuola dei Lupi Grigi nell'area di Shusha.

La marcia di dicembre per le vittime armene nel conflitto (Ansa)

Nel consiglio regionale del Piemonte è stato presentato un ordine del giorno da parte di Silvio Magliano affinchè siano date risposte ai cittadini italiani di origine armena. «Chiedono alle autorità governative italiane di riconoscere questo piccolo Paese, affinché divenga un interlocutore diretto del nostro Governo»

Le Firme
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Trending Topics
Change privacy settings