È morto Ross Perot, il Trump degli anni Novanta

True

Si è spento oggi, all'età di ottantanove anni, il miliardario texano, dopo una battaglia di cinque mesi con la leucemia. A renderlo noto, è stato il portavoce della sua famiglia, James Fuller. Magnate nel settore tecnologico, Perot si è sempre distinto per un forte interesse di natura politica, dalla profonda impronta populista. Molto critico della politica estera interventista dell'allora presidente repubblicano George H. W. Bush, si candidò come indipendente alle elezioni presidenziali del 1992, proponendo un programma particolarmente agguerrito: lotta alla delocalizzazione della produzione industriale, opposizione al controllo delle armi e istituzione di una democrazia diretta tramite la creazione di piattaforme elettroniche.

(Fabrizio Villa/Getty Images)
Versati tramite Invitalia 400 milioni ad Arcelormittal: nasce Acciaierie d'Italia. La maggioranza vota per estendere il golden power alla siderurgia e mettere in agenda la copertura legale tolta dai 5 stelle. Domenico Arcuri silurato: come nuovo presidente, favorito Franco Bernabè.
iStock
  • Il Comune di Castelfranco introduce la «e» rovesciata alla fine delle parole negli annunci su Facebook. Sbandierando inclusività, la giunta piddina massacra l'italiano ed elimina la differenza tra uomo e donna.
  • In un appello di 161 progressisti, tra cui l'ex presidente Arcigay, è evidenziato il rischio dello sdoganamento dell'utero in affitto e la necessità di modificare il disegno di legge.

Lo speciale contiene due articoli.

In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti

Nuove storie

Trending Topics

Change privacy settings