Reati d’odio, la Regione rimborsa. In Piemonte è isteria antirazzista

Dal cane aizzato contro il venditore ambulante di colore sulla spiaggia ligure alla ragazza nigeriana aggredita davanti a un bancomat, a Sassari, la narrazione sul pericolo razzismo fomentato da Matteo Salvini comincia a funzionare a pieno regime (per la cronaca: il caso del quadrupede xenofobo è indimostrabile, quello dell'aggressione sarda non avrebbe a che fare con la discriminazione, secondo gli inquirenti, ma tant'è, ormai il sasso è lanciato).

Uto Ughi (Ansa)
Il violinista Uto Ughi: «Dopo la guerra, con la scusa dell'antifascismo, certi autori sono stati censurati, facendoci perdere l'identità».
Janez Janša (Ansa)

Secondo le indiscrezioni trapelate sulla stampa europea, il governo sloveno di Janez Janša avrebbe consegnato nel mese di marzo al Consiglio europeo un "non paper" nel quale si esamina la possibilità di rimodellare ancora una volta nella storia i confini della regione balcanica. Nello scenario presentato a Bruxelles, la cui esistenza non è stata smentita da nessuna cancelleria, si analizza l'opportunità di smembrare definitivamente, sulla base di un consenso diplomatico multilaterale, la Bosnia Erzegovina nonché creare una Grande Albania.

Continua a leggere Riduci
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti

Nuove storie

Trending Topics

Change privacy settings