Quando l’ecologia inquina

Quando l’ecologia inquina
iStock
  • La transizione ambientale ha un lato oscuro di cui si tace: cancella posti di lavoro, fa chiudere aziende schiacciate da costi di riconversione insostenibili, genera montagne di rifiuti non riciclabili, soprattutto plastici ed elettronici. Con il rischio di creare un enorme mercato illegale per smaltire queste scorie all'estero.
  • Ferrari, Lamborghini, Maserati: la Motor valley è destinata a sparire se in pochi anni non si convertirà tutta all'elettrico.
  • Il leader Ue dei produttori di pet, Antonello Ciotti: «Sommersi da materiali fabbricati non si sa come».
  • Fabio Iraldo, esperto della Bocconi: «Serve una certificazione di qualità per i prodotti sostenibili».

Lo speciale contiene quattro articoli.

Biden manda i carri armati (ma con tutta calma). «Non minacciamo Mosca»
Carri armati Abrams (Ansa)
Tank tedeschi pronti tra tre mesi, mentre per gli Abrams ci vorrà di più. Il leader Usa ringrazia Roma «per l’artiglieria». Olaf Scholz assicura: «Non invieremo soldati Nato».
Quello di Pfizer è un vero vaccino? Un testo dell’Aifa riapre la questione
(Ansa)
L’agenzia del farmaco, per dare il via libera alle iniezioni ai dodicenni, richiama un regolamento europeo che fa riferimento a medicinali per terapie avanzate. Per i quali serve la prescrizione di un dottore. Pronti i ricorsi.
L’imbroglio delle multe Covid
Orazio Schillaci (Getty Images)


Orazio Schillaci ne aveva annunciato la cancellazione. Poi, per motivi tecnici, si era parlato di congelarle, infine di rinviarle a giugno. Però, tra un rimpallo di responsabilità e l’altro, l’Agenzia delle entrate sta spedendo le sanzioni a casa di chi non si è vaccinato.
Testo dell’Aifa: quelli a mRna sono farmaci che necessitano di prescrizione. Pronti i ricorsi.

Avviso a Consob: «Il calcio non deve andare in Borsa»
Giuseppe Vegas (Ansa)
  • L’ex presidente Giuseppe Vegas: «Le società non hanno solidità e trasparenza». Debach (eToro): «Educhiamo gli investitori».
  • La Corte ha bocciato il ricorso della Commissione e conferma che i francesi non hanno «il controllo di fatto» sull’ex Telecom. Così non sono costretti a consolidare il debito.

Lo speciale contiene due articoli.

Le Firme
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Change privacy settings