Ponte di Genova, l’ingegnere ai pm: «Spea sapeva che andava chiuso» - La Verità
Home
In primo piano

Ponte di Genova, l’ingegnere ai pm: «Spea sapeva che andava chiuso»

ANSA

Carmelo Gentile inchioda l'azienda incaricata dei monitoraggi sul viadotto Morandi. Nella sua relazione segnalò «deformazioni non conformi». Danilo Toninelli in imbarazzo per la condanna di Gaetano Intrieri. Ancora niente commissario.
In primo piano

«Nessuna premessa per un governo serio»

Ansa

Il professore di scienza politica Marco Tarchi: «Abbiamo assistito a un regolamento di conti che era nell'aria da un pezzo. Ma a trasformismi siamo oltre i limiti dell'indecenza. Se il M5s si accorderà con il Pd è candidato al suicidio politico. A questo punto meglio il voto».
In primo piano

I brindisi grotteschi dei compagni alla prima caduta del Capitano

Ansa

Enrico Letta ringrazia il suo killer Matteo Renzi. Michele Serra si rilancia fra le braccia del traditore Beppe Grillo. E Concita De Gregorio elogia perfino le cariatidi diccì pur d'infamare i leghisti. Dimenticando che loro, per lo meno, i voti li hanno ancora.
In primo piano

Guai russi anche per il Movimento?

Ansa

Ex consigliere di Donald Trump verrà ascoltato dal Senato degli States riguardo al complotto sui rapporti del presidente con Mosca. Possibili legami con qualche pentastellato.
In primo piano

Ultima offerta di Salvini ai grillini. Ma il suo vero obiettivo è votare

Ansa

La Lega non esclude il ritorno della vecchia maggioranza con un'intesa su deficit e flat tax. Proposti a Luigi Di Maio taglio dei parlamentari e premiership, però l'asse M5s-Pd prende quota: e il Carroccio si prepara alle urne.
In primo piano

Berlusconi non vuole un altro Nazareno: «C’è il centrodestra, altrimenti elezioni»

Ansa

Forza Italia si schiera: «Il Paese ha una maggioranza chiara e non sono le sinistre. Basta esecutivi creati in laboratorio».
In primo piano

La tregua sui dazi spinge Wall Street. Vola il settore dei semiconduttori

Il rinvio delle sanzioni contro la Cina esalta i titoli hi tech, ma anche le catene della grande distribuzione, l'abbigliamento e i giocattoli. I rendimenti possono arrivare a tre cifre. Più sicuri gli Etf legati al Nasdaq.
In primo piano

È guerra tra i democratici per la conquista del South Carolina. E intanto Trump gongola

Contenuto esclusivo digitale

Kamala Harris (Ansa)

Non solo Iowa e New Hampshire. Un altro Stato tradizionalmente fondamentale nel processo elettorale delle primarie (sia repubblicane che democratiche) risulta il South Carolina. E questo per una serie di ragioni. Innanzitutto perché si tratta generalmente del primo territorio meridionale in cui si tengono votazioni. In seconda istanza, perché è il primo Stato realmente popoloso in cui hanno luogo delle primarie.

In primo piano

Trump scatenato: dazi alla Ue e basta ius soli

Ansa

Il presidente americano: «Stiamo pensando di mettere fine alla cittadinanza come diritto di nascita». Poi disdice il viaggio ufficiale in Danimarca dopo il no per la Groenlandia. Vuole sganciare Vladimir Putin dall'orbita cinese. E riminaccia sovrattasse sulle auto tedesche.
In primo piano

Finanza e imprese anti Cassandre. Stavolta le elezioni non fanno paura

Ansa

  • Nel suo ultimo report Goldman Sachs scommette sul voto e non intravede scenari apocalittici per l'Italia. Un esecutivo leghista viene visto senza cataclismi, specie al Nord. E le sigle aziendali non tifano ribaltone.
  • La fine dell'esperienza gialloblù non spaventa Piazza Affari, in rialzo dell'1,77%. Continua a scendere il differenziale Btp/Bund: 3 punti in meno in soli due giorni.

Lo speciale contiene due articoli.

In primo piano

Rinnegate le parole di Casaleggio sr: «Piuttosto che stare con i dem esco»

Ansa

In un'intervista a Gianluigi Nuzzi nel 2013, il fondatore diceva: «Ipotesi impraticabile». Oggi il figlio sarebbe pronto a benedire l'unione pur di non perdere Palazzo Chigi.