Nove minuti di furia omicida. L’Isis rivendica l’attacco. «In azione un nostro soldato»

  • Non è stato un commando, ma un solo jihadista a compiere il massacro di Vienna. Aperto il fuoco tra i tavoli dei locali: uccisi due anziani, un agente e una cameriera.
  • Al momento nessun segnale specifico di allarme nel nostro Paese, ma allerta massima su tutto il territorio. Riunione d'urgenza al Viminale, intensificati i controlli ai confini settentrionali. Resta il nodo Lampedusa.

Lo speciale contiene due articoli.

Petr Ilic Ciajkovskij, (Getty images)
Il grande compositore ebbe per tutta la vita una fitta e affettuosa corrispondenza con Nadezda von Meck, facoltosa ereditiera russa che ne finanziò l'attività, a patto di non incontrarsi mai. Grazie alla sua ospitalità, visitò l'Italia innamorandosi di Firenze e Venezia.
Mohsen Fakhrizadeh-Mahabadi (Getty images)
Teheran ignora gli Usa come ipotetici mandanti dell'omicidio del suo scienziato e continua a puntare il dito su Israele. Ma dietro l'attentato potrebbe esserci lo scontro tra falchi e colombe del regime degli ayatollah.
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti

Nuove storie

Trending Topics

Change privacy settings