Boris Johnson minaccia sanzioni per fermare le scorribande russe a Londra - La Verità
Home
In primo piano

Boris Johnson minaccia sanzioni per fermare le scorribande russe a Londra

Contenuto esclusivo digitale

ANSA

Nuove tensioni sull'asse Londra-Mosca dopo l'avvelenamento dell'ex spia sovietica Sergej Skripal e il visto negato al miliardario Roman Abramovič, patron del Chelsea. La commissione Affari esteri del Parlamento britannico accusa il Cremlino di usare la City per i «corrotti affari» dei complici di Vladimir Putin e minacciare la sicurezza del Regno Unito. Il ministro degli Esteri valuta nuove misure contro le persone vicine allo zar. Ma, come racconta l'esperto Mark Galeotti, è sempre più difficile distinguere l'uomo d'affari dal gangster-imprenditore agli ordini del presidente ex Kgb.

In primo piano

«Non avevo prove, ma gli ho creduto». Così si danno i permessi agli stranieri

Ansa

La giudice Luciana Breggia che esamina le domande d'asilo a Firenze porta a Lampedusa uno spettacolo pro accoglienza E rivela dettagli inquietanti: «Un migrante sembrava vulnerabile, l'ho fatto restare anche senza riscontri».
In primo piano

Tra Conte e Merkel è il solito bluff. «Sull’immigrazione intervenga l’Ue»

Ansa

La cancelliera a Roma con il premier, che chiede una gestione europea della crisi senza avanzare alcuna proposta concreta.
In primo piano

La Spagna si risveglia sovranista

Contenuto esclusivo digitale

Ansa

Avanza il sovranismo in Spagna. Le ultime elezioni hanno prodotto un deciso cambiamento nel quadro politico iberico. Un quadro politico che resta tuttavia profondamente frammentato. Vincitrice risulta innanzitutto la forza sovranista Vox che - con il 15% dei voti - è diventata il terzo partito, raddoppiando il numero dei seggi e fagocitando di fatto buona parte degli elettori di Ciudadanos, compagine liberale che ha visto dimezzati i propri consensi (fermandosi al 7%).

In primo piano

Resta ancora un muro da abbattere: la censura sugli orrori dell’Urss

Ansa

Non solo gli intellettuali di regime, di «araldi» dell'utopia marxista è tuttora piena la nostra storiografia. Ecco perché, a 30 anni dal crollo della dittatura sovietica, è così difficile alzare la cortina su quell'incubo.
In primo piano

Cina e Russia si contendono la Serbia

Contenuto esclusivo digitale

Ansa

La Serbia sta assumendo una sempre maggiore centralità sul fronte geopolitico. Complice anche il disinteressamento mostrato da Washington negli ultimi due decenni, Belgrado si è progressivamente avvicinata all'orbita sino-russa. Mosca e Pechino considerano infatti lo Stato balcanico un fondamentale corridoio per collegare l'Europa Occidentale al Mediterraneo Orientale, oltre che per connettere il Baltico all'Egeo.

In primo piano

«Non vietate agli omosessuali di curarsi»

Ansa

Una proposta di legge Usa protegge tutte le minoranze tranne quelle in dissenso con la dottrina Lgbt. Un'altra mette al bando come «frodi» le terapie di conversione dell'orientamento. Protestano le associazioni di ex gay: «Siamo un popolo libero».
In primo piano

Il risiko dei commissari azzoppa Ursula

Ansa

La commissione Ue rischia lo smacco di non insediarsi neanche il primo dicembre. Il nome proposto dalla Romania fa saltare gli equilibri tra i partiti e le quota rosa. Mentre Parigi insiste con la candidatura divisiva di Breton. E sullo sfondo resta la Brexit.