I giudici cacciano Palamara. La sua colpa? Si è fatto beccare

I giudici cacciano Palamara. La sua colpa? Si è fatto beccare
Luca Palamara è stato radiato dall'ordine giudiziario e non potrà mai più indossare la toga. Il Consiglio superiore della magistratura lo ha infatti ritenuto colpevole di aver tramato per condizionare lo stesso Csm. In pratica, la «sentenza» lo riconosce responsabile di aver indirizzato le carriere dei colleghi e deciso, in combutta con esponenti politici, i capi di Tribunali e Procure. Così l'ex presidente dell'Associazione nazionale magistrati, ex componente del Csm ed ex capo di una delle correnti più importanti dei giudici, è ripudiato dai suoi stessi colleghi. Come si è arrivati a tutto ciò, a un caso più unico che raro di censura con il massimo della sanzione di una delle toghe più note e potenti d'Italia?

Daniele Capezzone con Stefano Graziosi: punto sul primo anno dell’Amministrazione Biden.

crisi cibo made in italy
(IStock)
Presidente nel mirino per aver prodotto un succedaneo per vegani: il cda lo ha salvato ma la spaccatura resta. Sul tavolo pure il nuovo disciplinare. Agroalimentare in tensione, come mostrano i casi Amadori e Ferrarini.
Le Firme
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie

#LaVeritàAlleSette

alle-7-video

#LaVeritàAlleSette

alle-7-video
Trending Topics
Change privacy settings