luca palamara

Toghe progressiste giù dal piedistallo. Monta la «rivolta»
Andrea Padalino (Imagoeconomica)
La Procura generale di Milano fa piazza pulita degli appelli per i processi flop: da Eni-Amara al caso dell’ex gip Andrea Padalino.
Paolo Itri: «Ho vinto il ricorso, ma il Csm mi fa fuori. Il Sistema comanda»
Nel riquadro, Paolo Itri (Imagoeconomica)
Il pm di Napoli: nemmeno la sentenza del Consiglio di Stato mi restituisce il posto all’Antimafia. Vincono sempre le correnti.
L’«oracolo» Amara finisce all’angolo e per 15 volte si rifiuta di rispondere
Piero Amara (Imagoeconomica)
Perugia, il faccendiere sfugge alle domande dei difensori di Luca Palamara e Stefano Fava (la toga che voleva arrestarlo). Dopo quattro anni a spasso per le Procure d’Italia, il superteste ha deciso di tacere su massoneria e Csm.
Buzzi in cella: paga forse le bordate al Pd?
Salvatore Buzzi (Imagoeconomica)
L’ex capo della coop 29 giugno prelevato di notte da una comunità di recupero per alcolisti e spedito in carcere a 66 anni. Voleva pentirsi, ma appena ha cominciato a parlare di Zingaretti sono iniziati i guai. Il «cecato» Carminati resta invece libero.
Il Csm delle correnti pende ancora a sinistra
(Imagoeconomica)
L’elezione dei membri togati ha sancito una vittoria (risicata) del cartello delle toghe progressiste: eletti 11 consiglieri sui 20 totali. Magistratura indipendente al primo posto con Area per numero di voti (558). Ora mancano i membri laici scelti dal Parlamento.
Le Firme
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Change privacy settings