La Merkel si fa verde per salvare il posto - La Verità
Home
In primo piano

La Merkel si fa verde per salvare il posto

ANSA

Mentre le vendite delle quattro ruote sono crollate del 30,5% rispetto al 2017, la Grande coalizione decide gli incentivi a chi vuole rottamare un vecchio diesel. Il settore dà lavoro a 800.000 persone ed è storicamente contiguo al partito centrista della cancelliera. Un'intesa, secondo i leader della maggioranza, che assicurerà al contempo «aria pulita e mobilità sicura nelle città». Lei spera, in vista delle elezioni europee, di assorbire i populisti candidando come successore di Jean-Claude Juncker il suo fedelissimo Manfred Weber, che non dispiace al premier ungherese Viktor Orbán.
In primo piano

Senza deficit, il Qe non risolleva l’economia

Ansa

La Banca centrale europea stamperà 20 miliardi al mese per acquistare titoli di Stato: obiettivo, stimolare crescita e inflazione. Ma se non si mettono più soldi in tasca alla gente, i consumi non ripartono. E il credito offerto dagli istituti resta inaccessibile.
In primo piano

Altro che idillio, i falchi Ue tornano a colpirci

Ansa

Giuseppe Conte, sulla scia di Sergio Mattarella, auspica «un riesame del Patto di stabilità». Ma per il presidente dell'Eurogruppo Mario Centeno le regole non si toccano e l'Italia «deve mantenere gli impegni». L'ex cancelliere austriaco Sebastian Kurz: «Non pagheremo i vostri debiti».
In primo piano

Adesso anche il Colle scopre i guai che ci procura il patto di stabilità

Ansa

Sergio Mattarella parla da premier e chiede all'Europa di rivedere le sue regole. Richieste che somigliano a quelle di Matteo Salvini, che lui ha sempre criticato. Sarà il capo dello Stato a dettare l'agenda del governo? Chi l'ha votato?
In primo piano

Sciences Po come la Corea del Nord. A lezione si studia il leader Macron

Ansa

L'ateneo parigino d'élite, dove insegnano Letta jr e Sandro Gozi, organizza un seminario su vita, opere e politica del capo di En Marche. Tra i libri di testo richiesti «Il presidente filosofo» e persino la sua autobiografia.
In primo piano

Altro che Francia e Germania, l’Italia punti all’intesa con Londra

Ansa

Parigi è ormai prigioniera del «neo Napoleone» Emmanuel Macron, Berlino è preda del suo stesso europeismo. Roma cerchi la sponda dell'Inghilterra che con la Brexit vuole ritagliarsi un ruolo fuori dagli schemi.