In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti

Nuove storie

Change privacy settings

Il prete aveva moglie, figli e nipoti ma era tornato a celebrare la messa

Morto don Roberto Camellini, il sacerdote reggiano che 47 anni fa aveva deciso di lasciare la Chiesa per sposarsi. L'anno scorso papa Francesco gli aveva dato il permesso di officiare le funzioni. Dalla gioia si era ammalato. Ha lasciato un diario, iniziato a scrivere da quando era in seminario e aggiornato con quotidiana costanza. Pagine di una vita, trascorsa a inseguire, perdere e forse ritrovare quella «speciale vocazione alla santità», che San Giovanni Paolo II riteneva fondamentale per un sacerdote .