Il capo dell'Ue è il più euroscettico di tutti

Dopo la Brexit e l'avanzata sovranista, il presidente della Commissione Jean Claude Juncker boccia qualsiasi idea di Europa che non collimi con la sua. Ostile a ogni istanza nazionale, il super burocrate spende gli ultimi mesi prima della pensione a difendere la religione di Bruxelles. Nel corso dei decenni ha litigato con tutti. Spesso, con Matteo Renzi che voleva sforare i parametri. Il fiorentino, che adesso fa l'angioletto, per le sue mancette degli 80 euro fece le stesse malandrinate di Luigi Di Maio per il reddito di cittadinanza.
Fabio Fognini (Ansa)
Fabio Fognini criticato per aver detto «frocio» a se stesso, l'allenatore bollato come violento, le tute femminili troppo succinte: nemmeno i Giochi si salvano dalle polemiche. Nuove medaglie azzurre: strepitosi gli ori nel canottaggio femminile e l'argento di Paltrinieri
Ansa
La Commissione parlamentare per l'Infanzia ci convoca dopo i nostri articoli sul ruolo del Saifip all'ospedale san Camillo di Roma, ma i dem insorgono. Secondo loro l'unica verità sulla transizione di genere è quella Lgbt
Le Firme
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Trending Topics
Change privacy settings