Draghi declassa la Cina e apre alla Russia

Il premier ribadisce la propria matrice atlantica. Rivendica un nuovo ruolo da federatore dei Paesi del Mediterraneo e offre una sponda a Joe Biden con parole affilate su Pechino, mettendo in dubbio la stabilità dell'impero. Parla di «dialogo con Mosca».
iStock
Il mediatore arrestato provò a reclutare anche un altro broker: «Ho il numero di Domenico Arcuri». Le mascherine senza certificazioni
Il corrispondente della «Faz» Tobias Piller mi chiede se scriviamo falsità sull'euro per vendere copie. Peccato che il dibattito sui fatti non gli interessi: la moneta unica è un dogma di cui non si può parlare. Noi invece amiamo i dettagli e lasciamo a lui i pregiudizi
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti

Nuove storie

Trending Topics

Change privacy settings