Di Maio traccheggia sull’autonomia. Lombardia e Veneto non ci stanno

Di Maio traccheggia sull’autonomia. Lombardia e Veneto non ci stanno
Ansa
  • Dopo la frenata nel vertice gialloblù, il capo grillino prova a rattoppare: «Si fa ma senza penalizzare il Sud, no a nostalgie della Padania». Attilio Fontana: «È una presa in giro». Luca Zaia: «Basta manfrine, il Paese è già diviso così».
  • La coordinatrice del progetto Tav Torino Lione, Iveta Radicova: «È tutto avviato, tirarsi indietro sarebbe un danno». Il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti: «Niente di deciso su bandi e soldi».

Lo speciale contiene due articoli.

Sinistra e macroniani fanno le barricate. Destra, prove di unità
Jordan Bardella (Ansa)
Dopo l’exploit, Bardella dialoga con Marion Maréchal e con i moderati in vista delle elezioni. Riciccia il fronte repubblicano anti lepenista.
Cirio rullo compressore in Piemonte. Firenze e Bari vanno al ballottaggio
Alberto Cirio (Ansa)
Il governatore uscente viaggia comodamente sopra il 55% dei voti, Pd e alleati inchiodati al 33%, M5s giù. Il centrosinistra resiste a Bergamo, il «campo largo» conquista Cagliari e Modena, Pescara al centrodestra.
Nardella, Gori, Decaro: all’Europarlamento infornata di ex sindaci dem. Entrano anche Zan, Cecilia Strada e l’ex presidente Inps Tridico, che fa il pieno di voti al Sud. Bocciati il duo Santoro-Vauro, la sardina Cristallo, Cecchi Paone. Tarquinio tra i sospesi.
L’Avvocato ha perso la causa. Conte umiliato da Casaleggio: «Dovrebbe dimettersi»
Giuseppe Conte (Ansa)
Il figlio del guru dei pentastellati liquida Giuseppi: «Risultato disastroso». Anche Grillo lo aspetta al varco. Alla leadership ambiscono le ex «sindache» Raggi e Appendino.
Le Firme

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Change privacy settings