Da domenica «La Verità» torna in Sicilia e in Calabria

Da domenica «La Verità» torna in Sicilia e in Calabria
Il quotidiano cresce con l'affetto dei lettori e aumenta le vendite. Dal primo dicembre La Verità tornerà nelle edicole di Sicilia e Calabria, dalle quali mancava dalla fine di ottobre. In questi 30 giorni circa, in tanti ci avete scritto e chiamato in redazione, esprimendo la delusione per non poter più leggere il quotidiano in forma cartacea: «Perché non trovo più il vostro giornale in edicola?», «Sono tre giorni che non riesco a comprare La Verità a Palermo, quando tornerà la vostra testata anche qui?», e molte altre mail come questa sono arrivate quasi tutti i giorni.

I costi di stampa e distribuzione in quell'area sono particolarmente elevati, ed essendo rimasto questo, come aveva promesso tre anni fa il direttore Maurizio Belpietro, un giornale «senza padroni né padrini, senza i soldi di cavalieri rampanti o editori interessati a sopportare perdite pur di riscuotere benefici dal politico di turno», lo squilibrio tra costi e ricavi si fa sentire. Però il vostro affetto ci ha indotto a farcene carico: da domenica torniamo.

La Verità è tra i pochi giornali italiani con in conti in regola, e l'unico che cresce nelle vendite, grazie alle decine di migliaia di lettori che fin dal 20 settembre 2016 hanno creduto in questa impresa, nata nella diffidenza di chi pensava che fondare un nuovo quotidiano fosse un'idea da folli. Ad agosto la diffusione di copie cartacee ha superato le 30.000 copie, a cui si aggiungono alcune migliaia di copie digitali. Non vanno ringraziati solo gli affezionati della carta stampata infatti: La Verità scaricata online è cresciuta nell'ultimo anno del 116%, mentre gli utenti unici che seguono il sito sono passati in un solo anno da 571.000 a 1,3 milioni, con 21,4 milioni di pagine viste. Risultati eccezionali, che hanno permesso, nel 2018, di allargare la famiglia acquisendo Panorama, riportando il settimanale al posto di prestigio occupato per decenni.

A tutti voi lettori va quindi il nostro più sincero ringraziamento per continuare a sceglierci e farci crescere sempre di più.

Per Vannacci va bene la censura. Sulla Mira, invece, vietata pure la critica
Roberto Vannacci ad una presentazione del suo libro Il coraggio vince (Imagoeconomica)
Gli organizzatori delle presentazioni del libro del generale subiscono pressioni da chi plaude al testo su Acca Larentia.
Elly a pezzi si aggrappa all’aborto
Elly Schlein (Ansa)
Il capo del Nazareno spara a zero contro la destra sulla legge 194 e mette all’angolo i cattolici del suo partito. Intanto i movimenti pro life pronti a entrare nei consultori.
«Truffa da otto milioni sui fondi Ue». Sotto inchiesta assessore di Decaro
Antonio Decaro. Nel riquadro, Alessandro D'Adamo (Ansa)
  • Il sindaco di Bari ha revocato la delega al responsabile comunale del Bilancio, D’Adamo, perquisito per un presunto raggiro sulla formazione. Il politico è collegato agli indagati Pisicchio e Maurodinoia.
  • L’ex magistrato Nicola Colaianni, reclutato da Vendola, era sgradito a Giuseppi. La Schlein: «Basta liti da condominio, il Pd vuole rispetto».

Lo speciale contiene due articoli.

L’agricoltura Ue si fa più «italiana». Tagliola emissioni per polli e maiali
iStock
Passa la linea del governo sulla Pac, non su alcuni allevamenti equiparati a fabbriche.
Le Firme

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Change privacy settings