Contro la guerra non avevamo volti credibili

Contro la guerra non avevamo volti credibili
Giuseppe Conte, Marco Tarquinio e Michele Santoro (Ansa)
Il bellicismo macroniano è stato punito dagli elettori, ma i pacifisti in Italia non sono pervenuti. Non lo erano Giuseppe Conte (votò sì alle armi), né Marco Tarquinio (candidatosi nel partito sbagliato) né Michele Santoro. Giorgia Meloni premiata per essersi smarcata sull’invio di truppe.
Francesco può pure cacciare Viganò ma è la censura a spaccare la Chiesa
Carlo Maria Viganò (Ansa)
L’ex nunzio apostolico non ha fatto nulla per nascondere le sue idee, diventando un riferimento per chi non crede in una Chiesa globalista e «green». Malessere che, però, le gerarchie hanno sempre osteggiato.
L’onorevole Salis si toglie la maschera: «Occupare le case? Fatto e me ne vanto»
Ilaria Salis (Ansa). Nel riquadro alcune frasi del post che l’eurodeputata di Avs ha scritto ieri sulla propria pagina Instagram
L’eurodeputata Avs: «Sostengo chi resiste agli sfratti». Il debito con Aler? «Solo fango». Nicola Fratoianni applaude, Confedilizia no.
Tivù Verità | Covidismo, la nuova religione
content.jwplatform.com
I meccanismi messi in moto durante la pandemia funzionano ancora. La sociologa Daniela Danna ne svela il funzionamento.

.

«L’autonomia potrà responsabilizzare il Sud»
Nello Musumeci (Imagoeconomica)
Il ministro siciliano Nello Musumeci: «La classe dirigente valorizzerà le peculiarità delle singole Regioni. L’unico divario che abbiamo è quello sulle infrastrutture e la colpa è della sinistra. I Lep? Adesso sembrano fumosi, ma i decreti attuativi li renderanno più corposi».
Le Firme

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Preferenze Privacy