Consulta, non illegittimo divieto Pma per coppie gay. Brandi e Coghe: «Bene Corte costituzionale: i figli non sono oggetti»

Consulta, non illegittimo divieto Pma per coppie gay. Brandi e Coghe: «Bene Corte costituzionale: i figli non sono oggetti»
Ansa

«Verità e giustizia sono arrivate. Nel pronunciamento della Corte costituzionale, che avrebbe ribadito che non esiste un diritto assoluto alla genitorialità delle coppie gay, vediamo concretizzate le nostre istanze a difesa del diritto dei minori, che viene sempre prima dei desideri bizzarri e delle voglie capricciose degli adulti». Così gli organizzatori del Congresso mondiale delle famiglie, Toni Brandi e Jacopo Coghe, alla guida dell'onlus Pro Vita e Famiglia. «Va rifiutato però a questo punto il principio stesso della Pma (procreazione medicalmente assistita), che significa creare in laboratorio bambini calpestando il loro diritto a non essere trattati come prodotti, e questo sia che si tratti di coppie omosessuali o no» hanno aggiunto Brandi e Coghe.

Parlano di dignità e candidano la Salis per soffiare qualche voto alla Schlein
Angelo Bonelli e Nicola Fratoianni (Ansa)
Angelo Bonelli e Nicola Fratoianni travestono con motivazioni umanitarie la scelta di puntare sulla militante incarcerata. Ma l’intento reale è chiaro: approfittare del mesto dietrofront dem sulla maestra per rubare preferenze al Pd.
Tivù Verità | Odifreddi: quello che non va in Occidente
content.jwplatform.com

Il celebre matematico presenta il suo nuovo libro destinato a fare molto discutere: un attacco serrato e radicale al blocco euroatlantico.

I blitz di Macron e Merkel per salvare Draghi
Da sinistra: Angela Merkel, Emmanuel Macron e Mario Draghi (Ansa)
In «Controvento», Matteo Salvini racconta le ingerenze del leader francese e dell’ex cancelliera per evitare la caduta del governo di Mr. Bce. Un pressing, per scongiurare il voto e il trionfo di Fdi, rivolto pure al Cav. Che non cedette e mise gli interessi italiani al primo posto.
Conte all’angolo dopo aver cercato di lucrare sulla questione morale
Giuseppe Conte (Ansa)
Imbarazzo nel Pd e nel M5s che puntava a un rimpasto. Matteo Renzi e Maurizio Gasparri all’attacco.
Le Firme

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Change privacy settings