Bolzano, storia (a ritroso) di una bomba

True

La storia comincia con una bomba da 226 chili (o 500 libbre General Purpose) nel cuore di Bolzano, seppellita sotto il terreno di un cantiere edile a due passi dalla stazione ferroviaria della città altoatesina. La riportano alla luce dopo quasi ottant'anni di sonno gli specialisti del Secondo reggimento Genio della Brigata alpina Julia.

iStock
Fu il capostipite dei cibi lavorati con farine di cereali. Se ne trovano ovunque in Italia in piatti tipici diversi da zona a zona. Boccaccio li chiamava maccheroni, poi allungati e divenuti pasta. Una vera rivoluzione con la scoperta dell’America e con l’arrivo della patata
Luca Josi (Ansa)
Il cervello della comunicazione Tim: «Il lockdown ha accorciato le serate di tutti. Produrre questi risultati in una tale situazione, confrontandosi con uno spazio vuoto, è una magia. Tra dieci anni ce ne stupiremo»
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti

Nuove storie

Trending Topics

Change privacy settings