Il taglio del cuneo aumenta le tasse

Il partito che annunciò trionfalmente di aver abolito la povertà punisce i poveri. Sì, non è uno scherzo e nemmeno un gioco di parole: è il risultato delle misure fiscali messe a punto dalla nuova maggioranza giallorossa. A segnalarlo non è Matteo Salvini o Giorgia Meloni per spirito di polemica con Palazzo Chigi. No, la rivelazione arriva dall'Ufficio parlamentare di bilancio, una sorta di authority indipendente che fa le pulci ai conti dello Stato e ai provvedimenti varati dalle Camere. Secondo l'Upb, che è un po' una specie di Corte dei conti, con la differenza che i giudizi sono preventivi e non a distanza di anni, i nuovi sgravi decisi dal Conte bis non solo premiano più certe fasce di reddito, fra i 26 e i 28.000 euro lordi l'anno, ma stangano i cosiddetti incapienti, ossia coloro (...)

Ansa
Nella città di Beppe Grillo un filone sul sostegno alla cittadinanza voluto dal M5s. Già iscritti circa 500 stranieri, molte più posizioni al vaglio: si indaga su assegni illeciti ottenuti tramite i Caf. I soldi? Quasi tutti all'estero.
Massimiliano Fedriga (Ansa)
Il presidente della Conferenza delle Regioni, Massimiliano Fedriga: «Finalmente il governo ci ha ascoltato, la presenza della Lega si sente. Anche per le imprese regole certe che consentano di ripartire. Ora bisogna allentare il coprifuoco».
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti

Nuove storie

Trending Topics

Change privacy settings