Fermate il ricatto all’Italia - La Verità
Le Firme
In primo piano

Fermate il ricatto all’Italia

Ansa

Non confermando l'arresto di Carola Rackete, il gip di Agrigento ha legittimato i «buoni» a portare extracomunitari dove vogliono. In barba a un governo eletto dal popolo.
In primo piano

Insalatona. La ciotola piena di tanti cibi nuova tendenza del mangiar sano

iStock

Ognuno può realizzare abbinamenti su misura amalgamando gusti ed elementi nutritivi: si sceglie, si mescola, si condisce. Un creativo londinese ha inventato un piatto al giorno per la pausa pranzo, e quando è arrivato a quota 1.000 ha trasformato la sua passione in un business.
In primo piano

L’Inps possiede 31.292 case però riesce a perdere più di 73 milioni

Ansa

  • L'ente previdenziale ne possiede più di 31.000, eppure registra una perdita di 73 milioni. Li amministra la società di Alfredo Romeo, coinvolto nell'inchiesta Consip con Luca Lotti.
  • Il sindaco di Seregno: «Credevamo che sarebbe tornata a vivere, oggi cade a pezzi Il Comune è disposto ad acquistarla, purché il prezzo rimanga quello del 1992».

Lo speciale contiene due articoli

In primo piano

Le follie gender di Comuni e Regioni

Ansa

A Velletri vietato dire «paternità», a Reggio Emilia inaugurati i bagni «neutri», in Calabria si discute la legge sull'omofobia: è il Paese dei talebani arcobaleno.
In primo piano

Lorenzo Fioramonti: «Aiuti agli atenei da tasse sulle bibite»

Ansa

Il viceministro all'Istruzione: «L'università ha bisogno di un miliardo che possiamo ricavare con imposte sulle bevande zuccherate. Meno obesi, più risorse: fantastico. Se non arrivano i soldi, a dicembre mi dimetto».
In primo piano

Armando Siri: «Ora flat tax per il 90% degli italiani»

Ansa

L'ex sottosegretario ritorna protagonista al fianco di Matteo Salvini per realizzare la fase 2 della riduzione fiscale. «Dopo le partite Iva, tocca alle famiglie: 13 miliardi in meno da pagare. Le coperture? Ecco come faremo».
In primo piano

Spuntano le querele sul Rubligate. Ora la fonte fa paura

Ansa

  • Il direttore dell'Espresso nega, ma le smentite sono due. E se la talpa fosse stata con Gianluca Savoini cadrebbe l'ipotesi maxi tangente.
  • L'analista Igor Pellicciari che insegna a Mosca: «I russi non trattano affari di quel tipo nelle hall degli alberghi. Tutti sanno che sono sorvegliati».

Lo speciale contiene due articoli