vaccino obbligatorio italia

Il vaccino non basta ma tifano obbligo
Sergio Mattarella (Roberto Monaldo AB Pool - Corbis/Corbis via Getty Images)

Mentre la realtà mostra che immunizzarsi è decisivo ma non risolve il problema, i talebani della siringa sanno solo fare a gara nel copiare o inventare restrizioni più folli: ora avanza il fronte della puntura per legge. Quando servono responsabilità e libertà.

Per i virologi il regime c’è solo se tocca a loro
Andrea Crisanti e Matteo Bassetti (Ansa)
L'assurdo bavaglio agli esperti proposto dall'ex M5s Giorgio Trizzino sveglia dal letargo i professori del Covid. Che dopo aver giustificato qualunque limitazione della libertà ora «scoprono» la dittatura. Chi voleva mettere a tacere le voci critiche però non è più credibile.
Lucio Malan: «Se il vaccino diventa dogma la gente perderà la fiducia»
Lucio Malan (Ansa)
Il senatore passato da un mese a Fdi: «Non ne contesto l'utilità, ma da solo non basta. Chiedere chiarimenti non significa essere no vax: l'obbligo è un rischio per lo Stato»
«Vaccino ai giovani: vantaggi minimi, scarsi dati sui rischi»
Maurizio Rainisio (iStock)
Il biostatistico Maurizio Rainisio: «Il Covid uccide meno di un ragazzo per milione. E le ditte hanno testato il medicinale su poche migliaia di loro»
Il governo adesso passa ai diktat. «80% di immuni o scatta l’obbligo»
Ansa
La puntura coatta divide il centrodestra nella maggioranza: favorevoli Mariastella Gelmini e Renato Brunetta, no della Lega. Pressing da Comitato di biosicurezza e Consulta di bioetica. Francesco Figliuolo: «A settembre, inoculati 8 italiani su 10».
Le Firme
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Trending Topics
Change privacy settings