incinta

Trans finisce nel carcere femminile e mette incinta la compagna di cella
(IStock)
In Spagna un detenuto, uomo a tutti gli effetti, ha detto di «sentirsi» dell’altro sesso ottenendo il trasferimento nel penitenziario riservato alle donne. Dove ha avuto una relazione con una prigioniera che ora vuole abortire.
Non abortisce: le portano via il bambino
(Istock)
Ragazzina sinti tradita dai servizi sociali. Dopo essere rimasta incinta ed essersi rifiutata di interrompere la gravidanza, la tredicenne non può riconoscere il figlio. A differenza del padre biologico, che è sotto inchiesta per avere abusato di lei.
Donne, non credete a chi vi consiglia di abortire un figlio «per il suo bene»
iStock
Aspettate un bambino malato? Mettetelo al mondo. La diagnosi può essere errata e comunque l'operazione non sarà mai indolore e innocente come vi raccontano. Del resto tutti hanno diritto a un nome e una tomba.
Nati dopo lo stupro: la generosità più grande
iStock
I figli di una violenza convivono fra la crudeltà del padre e la compassione della madre che, nonostante tutto, ha saputo riconoscere un bambino per quello che è e ha scelto di metterlo al mondo. La ferita non si risanerà del tutto, ma si può avere un'esistenza piena.
Le Firme

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Preferenze Privacy