Tag page

Don Camillo (Ansa)
Sui social spopola uno spezzone del film di don Camillo che celebra messa da solo mentre tutto il paese è rifugiato oltre il fiume. Perché in questi giorni di chiese chiuse e note vescovili tipo bollettino Asl, c'è un clero che medita sull'emergenza in altro modo.

Fermo nei principi e immerso tra i problemi della sua gente, don Camillo è un prete «anti clericale» proprio perché fa una proposta cristiana integrale e che rimane aderente alla vita quotidiana. Lo fa nella sua realtà contadina, fatta di frumento, viti, latte e vacche, esondazioni e tempeste, mostrando così anche un autentico sguardo sul reale e sul creato, per tutto ciò che fa parte della creazione a servizio dell'uomo.

  • Sacerdoti con venti parrocchie e con quadrupli incarichi. In futuro ne avremo uno ogni dieci comunità. È l'effetto della crisi delle vocazioni. Ma ci sono segnali in controtendenza nelle fraternità «all'antica».
  • «Giocavo a volley ed ero fidanzata, ma mi mancava qualcosa Il mio unico cruccio? Non riabbraccio mia madre da 17 anni».

Lo speciale contiene due articoli

Le Firme
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Trending Topics
Change privacy settings