aria

Il Nord si ribella all’Unione: «La direttiva sull’aria pulita uccide la nostra economia»
Attilio Fontana (Imagoeconomica)
La Lombardia guida il fronte delle Regioni con Veneto, Piemonte ed Emilia -Romagna. Attilio Fontana: «Per obiettivi così folli dovremmo fermare il 75% delle attività e dei veicoli».
Sala vuole più multe per ripianare i debiti
Beppe Sala (Ansa)
Il limite di 30 chilometri orari in certe aree di Milano non serve per diminuire gli incidenti, già in calo da 20 anni, né per ripulire l’aria (rischia anzi di creare più smog). La verità è che il sindaco ha bisogno di entrate perché le casse del Comune sono vuote.
«Il Morandi crollò per un vizio occulto»
Il ponte Morandi poco dopo il crollo. (Ansa)
La difesa di Castellucci punta sul reperto 132: un blocco di calcestruzzo sulla sommità della pila numero 9, che cedette causando la strage. La perizia del tribunale rivela un grave difetto di costruzione del 1967: nel cemento una bolla d’aria ha corroso l’acciaio.
Imposte sull'aria e sulla stregoneria. Allo Stato va bene tutto pur di tassare
iStock

L'imposizione sull’aria respirata a Caracas, sulla stregoneria in Romania e sulle flatulenze delle mucche sono alcune delle tasse più strane nate negli ultimi anni. Ma non solo, perché c’è anche l’Agenzia delle entrate Usa (Irs) che chiede di segnalare nel 730 se il cittadino in questione ha qualche reddito derivante da attività illegali come lo spaccio di droga. Se però si pensa che queste stranezze fiscali siano nate solo da qualche anno ci si sbaglia. Anche le popolazioni più antiche non sono esenti dalla questione tasse improbabili.

Le Firme

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Change privacy settings