La fattura elettronica regala alle Entrate le chiavi delle aziende

True
  • Con l'entrata in vigore della fatturazione elettronica l'Agenzia delle entrate verrà a conoscenza di informazioni che poco hanno a che fare con le verifiche fiscali: dati su beni venduti, con tanto di descrizione, di sconti applicati, di fidelizzazioni, di abitudini di consumo. Per questo l'authority ha posto il veto: rischio privacy ma anche ulteriori accertamenti.
  • Un anno fa Ecofin pubblicò l'elenco dei paradisi fiscali extra Ue con l'obiettivo di impedire scandali come i Panama papers. Ma alcuni stati membri che hanno deciso di favorire giurisdizioni extra Ue amiche, hanno finito per depotenziare gli sforzi europei di creare una lista seria e concreta. La lista Ocse si è rivelata molto più efficiente.
  • La commercialista Rosanna Acierno spiega come funziona la superanagrafe dei conti correnti e aggiunge «La rottamazione ter riguarda le contestazioni di somme già passate in riscossione e permette di avere uno sconto su sanzioni, interessi di mora e aggio di riscossione».

Lo speciale contiene tre articoli.



La Juve scarica l’Allegri imbizzarrito. La sfuriata può costargli 7 milioni
Massimiliano Allegri (Ansa)
Rumors su un possibile licenziamento per giusta causa del tecnico dopo la nottata folle di Roma: l’espulsione con «spogliarello», la lite con Giuntoli, i calci alle telecamere e le presunte minacce al direttore di «Tuttosport».
Felice Carena in mostra alle Gallerie d'Italia a Milano
(Photo Federico Laddaga)

Oggi Intesa Sanpaolo ha presentato la mostra antologica su Felice Carena nella sede milanese delle Gallerie d'Italia. La retrospettiva, curata da Luca Massimo Barbero, Virginia Baradel, Luigi Cavallo ed Elena Pontiggia raccoglie oltre cento opere dell'artista torinese, provenienti da collezioni pubbliche e private, e sarà visitabile dal 17 maggio al 29 settembre 2024.

I giudici non credono (di nuovo) al manager Eni che accusa Descalzi
Claudio Descalzi e Vincenzo Armanna (Ansa)
Archiviata una querela di Vincenzo Armanna. Contestava pressioni per non farlo testimoniare.
Il comparto soffre da tempo per l’eccessiva frammentazione e per le troppe regole europee che bloccano i consolidamenti. L’allarme di Ericsson: «Cambio di passo o il Vecchio continente diventerà irrilevante».
Le Firme

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Change privacy settings