Salvini e Di Maio si accordano al telefono

Salvini e Di Maio si accordano al telefono
ANSA
  • I due bisticciano a parole, poi nella sostanza trovano un nuovo accordo sulla volontà comune di «rendere operativo il Parlamento». Ma per il passo successivo bisogna aspettare le regionali. Alle quali Forza Italia, complici sondaggi choc, guarda con sempre maggior timore.
  • Via al secondo giro di consultazioni con i partiti. Il presidente Sergio Mattarella vuole stringere i tempi e i nomi di Elisabetta Alberti Casellati e Roberto Fico serviranno come spauracchio per i leader. Il centrodestra andrà in formazione completa con Silvio Berlusconi.
  • Oggi il leghista Nicola Molteni sarà eletto presidente dell'organismo speciale della Camera con i voti grillini. Ad annunciarlo, un comunicato congiunto. La mossa lascia più libero Giancarlo Giorgetti, possibile premier «terzo».
Il fisco costretto alla resa: «non pagate le multe covid»
Ernesto Maria Ruffini (Imagoeconomica)

Da ieri, sul sito dell’Agenzia delle entrate, l’atteso chiarimento: le cartelle che stanno arrivando in questi giorni a chi non ha fatto il vaccino sono state spedite prima della decisione e non vanno saldate. Almeno fino a luglio...

Verso la Terza guerra mondiale, parola di Biden
Joe Biden (Getty Images)
Mentre la stampa minimizza, generali e diplomatici americani spiegano: la strategia è cambiata, l’obiettivo è far fuori Vladimir Putin. Il presidente Usa, un anno fa, lo ammise: dare cingolati e aerei significa conflitto aperto. Col pericolo dell’apocalisse nucleare.
Il Ppe scarica i taxi del mare: serve un freno
Il leader del Partito popolare europeo, Manfred Weber (Ansa)
Il leader del Partito popolare europeo, Manfred Weber, attacca la gestione comunitaria dei migranti: viviamo una crisi e l’Ue dorme. Apertura alla costruzione di una barriera a Est. Bordate alla politica dei porti aperti pure dalla Svezia: «Siamo al collasso».
Le casalinghe si coalizzano per sopravvivere
Getty images
Dilaga online il fenomeno delle «Trad Wife»: donne che scelgono di accudire la casa e la famiglia invece di tuffarsi nella carriera. Il mondo progressista le mette in croce, arrivando al paradosso di bollare la loro autodeterminazione come «non femminista».
Le Firme
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Change privacy settings