Rousseau divorzia dal Movimento litigando su chi paga gli alimenti

Rousseau divorzia dal Movimento litigando su chi paga gli alimenti
(Christian Minelli/NurPhoto via Getty Images)
  • La piattaforma per le consultazioni online si sgancia dal M5s dopo la fine dei versamenti mensili dagli eletti. Ora i soldi servono per il partito di Giuseppe Conte, ma in molti storcono il naso. Stefano Buffagni: «A Milano andremo da soli».
  • Il leader designato per risollevare le sorti grilline resta alla finestra: non vuole intestarsi la sconfitta alle amministrative. Ma se attende troppo potrebbe trovare solo macerie.

Lo speciale contiene due articoli.

Giorni di passaggio tra i riti estivi e i primi soffi autunnali, ma l’orto ancora regala verdure carnose, quasi più espressive adesso che in pieno solleone. In particolare le zucchine sembrano più turgide, meno offese dalla calura ed è un’ottima occasione questa per mandarle in forno organizzando un piatto facilissimo da preparare, di notevole soddisfazione al palato.

Le pressioni per un ministro del Mef che non scontenti gli amici americani
Giulio Tremonti (Ansa)
Agli States l’unica cosa che sta a cuore è che l’Europa compatta mantenga le sanzioni contro Mosca. Washington insiste per avere un ministero dell’Economia che garantisca continuità su questo tema.

Il commento di Silvana De Mari

Gli incontri segreti per avere un utero in affitto
Beppe Sala (Ansa)
Nella città nella quale Beppe Sala riconosce i figli arcobaleno, la gestazione per conto terzi è già realtà. A fissare appuntamenti informativi in albergo è una compagnia californiana. Tutto a portata di clic anche se la pratica è illegale e non si può nemmeno pubblicizzare.
Le Firme
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Trending Topics
Change privacy settings