Ruggeri: «Io, aristocratico del dissenso, non baratto la mia libertà con la salute»

Il cantautore e scrittore: «“Pensa alla salute" è un monito subdolo perché ti fa rimanere zitto e buono. Ma se fossimo stati sempre allineati non avremmo avuto nemmeno il 25 aprile e “Bella ciao". Ho usato il punk per scandalizzare la sinistra borghese di Milano».
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti

Nuove storie

Trending Topics

Change privacy settings