Non ascoltiamo chi istiga alla guerra totale

Non ascoltiamo chi istiga alla guerra totale
iStock
Il conflitto del ’15-’18 fu preceduto da un’ampia campagna di stampa interventista e fu un disastro. Anche oggi, i grandi media, i ministri di Volodymyr Zelensky e il presidente Joe Biden soffiano sul fuoco. Ma a pagarne le conseguenze saranno gli ucraini e l’Europa.
Lo studio della banca smentisce Draghi: pericolo recessione. E la colpa è dell’Ue
Mario Draghi (Ansa)
Per il premier la forte ripresa del 2021 trascina quella del 2022. Secondo gli economisti Hbsc non è così. Cosa non fa l’Europa.
Terminato l’assedio dell’acciaieria ma è giallo sulla sorte dei soldati
Ansa
Fuori da Azovstal 264 militari ucraini, tra cui diversi feriti. Probabilmente saranno inseriti in qualche scambio di prigionieri, anche se in Russia c’è chi li vorrebbe processare. Al fianco di Kiev arrivano pure i georgiani.
Le Firme
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie

I tempi della giustizia in Europa

Pillole di numeri
Trending Topics
Change privacy settings