Mancata zona rossa, rimane il segreto. Il Consiglio di Stato beffa la Valseriana

Mancata zona rossa, rimane il segreto. Il Consiglio di Stato beffa la Valseriana
Domenico Arcuri, Giuseppe Conte, Roberto Speranza (Ansa-iStock)
Pochi giorni fa il Corriere della Sera ha ricordato le terribili immagini del 2020, quando nella notte del 18 marzo una colonna di camion dell'esercito trasportò nei cimiteri di altre regioni i morti della provincia di Bergamo. Settanta mezzi militari carichi di bare attraversarono in un silenzio irreale la città. Dopo la vittoria della Nazionale a Wembley, le stesse vie percorse dal funereo corteo sono state teatro di altre immagini, ma questa volta di festa. Un simbolo di riscatto, hanno scritto sui social: «È bello, bellissimo». Tutto dimenticato, dunque? No, per niente.
Letta e Calenda,  le supercazzole sono finite
Enrico Letta e Carlo Calenda (Ansa)
  • Il segretario del Pd contempla il fallimento dei suoi acrobatici tentativi di tenere insieme ciò che non può stare insieme. Il leader di Azione, bombardato di accuse per le giravolte continue, finge di essere Emmanuel Macron.
  • Matteo Renzi pare stesse già lavorando a ricucire con Carlo. Ma ci sono i primi screzi con Iv.

Lo speciale contiene due articoli.

Tormenti di Letta federatore fallito: «Non sono stato neanche avvertito»
Enrico Letta (Ansa)
L’unica autocritica del segretario dem: «Sono stato troppo ingenuo». E attacca il leader di Azione: «Ha chiamato Franceschini, non me. Lui e Renzi non sanno fare squadra. O comandano o portano via il pallone».
Lega, azzurri e Fdi non devono fare l’errore di credersi già vincitori
Giorgia Meloni, Matteo Salvini e Silvio Berlusconi (Ansa)
  • La rottura fra Pd e Carlo Calenda favorisce il centrodestra, che però non può sottovalutare tre insidie. Primo, il voto anti sistema. Secondo, gli sbagli nei sondaggi. Terzo, il fatto che il proporzionale aiuta chi corre in solitudine.
  • Proposta di Matteo Salvini: flat tax al 15% pure ai dipendenti. Armando Siri: «Previste 3 fasi. Nelle prime due serviranno 12 miliardi: 7 sono già disponibili per la riforma dell’Irpef, 5 arriveranno assorbendo l’assegno unico».

Lo speciale contiene due articoli.

Le Firme
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Trending Topics
Change privacy settings