Leggero come il pane

Leggero come il pane
Quando scegliamo il cibo principe della nostra tavola, non facciamoci prendere troppo dalla retorica del lievito. Quella mollica rigonfia e piena di buchi sarà pure squisita, ma è dovuta a particolari «funghi» che potrebbero piacere poco al nostro organismo. Non è un caso se l'alimentazione italiana ne fa a meno da sempre: dal carasau alle pagnotte regionali, basso è meglio.
Occhio al reflusso. La buona digestione comincia a tavola
(iStock)
Un italiano su quattro soffre di disturbi alimentari collegati alla risalita del cibo verso la gola. Per curarli è opportuno masticare con calma, rinunciare a porzioni abbondanti ed evitare alcune pietanze come fritti, grassi e la frutta acida o che fermenta troppo.
«Non vedo ancora la voglia di fare chiarezza sui vaccini»
Giovanni Frajese (Imagoeconomica)
Il medico Giovanni Frajese: «L’archiviazione di Speranza, senza approfondire la questione, è un segnale evidente. E i miei colleghi continuano a contestarmi quando partecipo ai convegni».
Tra i danni dei sieri c’è pure l’autocensura
Roberto Speranza (Ansa)
Molti non accettano la correlazione tra punture e malattie, specialmente se a esserne colpiti sono i loro figli. Il Covid ci ha abituato a vivere nella menzogna. Per questo bisogna ripartire dall’esempio dei dottori che si sono ribellati, anche a prezzo della prigione.
Teheran annuncia una nuova stretta sull'hijab
iStock

«Le donne che scenderanno in strada senza velo saranno perseguite, qualunque sia il loro credo». L'avvertimento della polizia iraniana nel giorno dell'attacco a Israele.

Le Firme

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie
Change privacy settings