La ’ndrangheta sapeva prima giorno e luogo degli sbarchi per il mercato delle sepolture

La ’ndrangheta sapeva prima giorno e luogo degli sbarchi per il mercato delle sepolture
Ansa
  • Secondo gli investigatori gli indagati «ricevevano soffiate in vista delle gare pubbliche per le tumulazioni». Sospetti sui dipendenti comunali che suggerivano le offerte da fare.
  • Era l'estate 2017 del boom di arrivi. Ong scatenate sotto il naso del Pd. Con il Viminale in mano al dem Minniti, le coste di Crotone, Vibo e Reggio accolsero migliaia di profughi Save the children la faceva da padrona, mentre l'Europa prometteva redistribuzioni fantasma (come oggi).

Lo speciale comprende due articoli.

Quando le «brigate rosse giapponesi» colpirono in Italia
Napoli: il luogo dell'attentato dell'aprile 1988. Nel riquadro la terrorista rossa giapponese Fusako Shigenobu (Ansa)

Nata nelle università nipponiche nel 1969, l' «Armata rossa giapponese» fu protagonista di attentati e dirottamenti. Alleato del terrorismo arabo, nell'aprile 1988 il gruppo fece esplodere un'autobomba a Napoli facendo cinque morti. Ebbe come leader una donna.

Pecorino. L’«italcacio» che sfida a casa sua il Parmigiano reggiano
iStock
È tra i prodotti caseari nostrani maggiormente apprezzati. Le qualità più note arrivano da Toscana, Lazio e Sardegna, ma c’è una Pat perfino sull’Appennino emiliano. Ricco di calcio e fosforo, è un’alternativa alla carne.
Le Firme
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Nuove storie

Sentenza Milan

Storie di sport
Trending Topics
Change privacy settings