In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti
Change privacy settings

Tra pinte di birra e gastronomia, l'Irlanda è il Paese da visitare

True
  • A insegnare agli abitanti della verde isola a bere birra furono con ogni probabilità i celti che sono stati i primi colonizzatori dell'area. La pinta, il tradizionale bicchiere con cui gli irlandesi bevono il loro pane liquido quotidiano, è una sorta di sacro Graal per gli irlandesi: lì dentro ci sta la cultura, la fede, l'idea di vita.
  • Pur essendo un'isola ci sono relativamente pochi piatti di pesce, la carne più consumata non è quella vaccina, ma quella di montone e in subordine di maiale. Il piatto nazionale è l'irish stew che si prepara stufando varie carni insieme con le patate.

Lo speciale comprende due articoli.

Gastronomia: il piatto tipico irlandese è l'irish stew

Ci sono due apparenti paradossi nella gastronomia irlandese: pur essendo un'isola ci sono relativamente pochi piatti di pesce, pur avendo immensi pascoli la carne più consumata non è quella vaccina, ma quella di montone e in subordine di maiale. Detto questo la gastronomia irlandese risente delle abitudini alimentari di questo popolo: il pasto più importante è la colazione che nei giorni di festa diventa un'abbuffata. Il pranzo di solito non è che uno spuntino, la cena si nutre spessissimo di zuppe e di formaggi con l'aggiunta di salumi (sovente affumicati, ma ottimi). Un tempo l'arte casearia degli irlandesi era famosa, sfruttavano con grande sapienza il tanto latte che avevano cagliando anche con i fiori, le erbe essenziali oltreché come s'usa anche adesso col caglio animale. Tra i grandi formaggi ci sono il Cheddar, il Cashel Blue un erborinato a caglio vegetale di recente "invenzione" ma ottimo, il St Killian prodotto a Wexford che è morbido, il Gubeen che è morbido e leggermente affumicato, il Mileens di Cork e poi ci sono alcuni caprini niente male come il Rathgore tipico di Belfast, il Cratloe e il Croghan.

Ma c'è un'altra caratteristica che riguarda i gusti degli irlandesi: se pensate che i grandi mangiatori di patate d'Europa siano i tedeschi sbagliate, è in Irlanda che la patata ha trovato la sua patria d'elezione, tanto che si può dire che il piatto nazionale siano le patate al burro. La storia ci racconta che l'introduzione della patata alla fine del XVI secolo produsse un boom demografico ed egualmente la distruzione di gran parte delle coltivazioni per una parassitosi a metà dell'Ottocento segnò una vera e propria carestia in Irlanda dove si può dire la tavola abbia quattro punti cardinali: la patta, il salmone, il montone e il maiale.

Il piatto nazionale irlandese è l'irish stew che si prepara stufando varie carni insieme con le patate, non può mancare il montone. Sempre di stufato si tratta, ma con la Stout è il Guinnes beef stew (di fatto è un brasato alla birra sovente speziato o accompagnato da funghi), molto buono e il rack of lamb, si tratta di un carré di agnello arrostito con molto aglio e che profuma di mare perché queste greggi vengono condotte al pascolo sulla battigia o sulle scogliere. Un posto di rilevo merita il maiale: si va dai piedini di maiale cotti nel brodo, all'ottimo bacon protagonista della colazione, dal prosciutto di Limerick (caramellato e aromatizzato con chiodi di garofano) al Dublin coddle che è uno stufato di pancetta, salsicce e patate. Ovunque si trova il Bacon and Cabbage che è un piatto preparato con pancetta, cavoli, patate e panna. Come detto al pesce li irlandesi non sono affezionati: mangiano però moltissimo salmone e anche l'aringa affumicata spesso rinvenuta nella birra hanno grande considerazione. E pensare che i crostacei, le ostriche, le aragosta, gli astici irlandesi sono tra i migliori del mondo! Un posto significativo nelle abitudini culinarie irlandesi lo hanno le zuppe: famosa quella di patate, appetitosa quella di cavoli, molto speziata quella di sedano rapa. Attenzione speciale meritano i dolci: il summer pudding è preparato con frutti rossi e birra scura, la torta alla menta è buonissima, gli scoones che si trovano in varie preparazioni accompagnano il te (non così caro agli irlandesi come per i britannici) ,molto particolare lo zabaione fatto col whisky , imperdibili i dolci bandiera (hanno una glassa con i colori verde biano e arancio) come la torta Guinnes ovviamente alla birra dal retrogusto affumicato amarognolo. Infine i pani: gli irlandesi li adorano e li consuma con il burro (ottimo). Sono tanti ma uno su tutti merita la massima attenzione: è il soda bred. E' un piane bianco (molti sono scuri) fatto lievitare con il bicarbonato e si riconosce pe la tipica croce fatta sulla superficie. Gli irlandesi lo mangiano con burro fuso e qualsiasi altra cosa. Ovviamente bevendo birra.

Dal castello Malahide alla cattedrale di St Patrick: l'Irlanda da visitare

iStock

Il castello di Malahide