Indagano un politico che voleva pagare di tasca sua

Mai prima d'ora ci era capitato di vedere finire un politico sul banco degli imputati non per aver rubato, ma per aver cercato di pagare di tasca propria un conto. Tuttavia, neppure ci era mai capitato di imbatterci in un'ipotesi di reato per frode in fornitura pubblica, dove la frode non si sa bene in che cosa consista, se cioè nel non aver impedito che una società detenuta dai parenti del politico rifornisse l'ente pubblico o se, una volta resa nota la storia dell'appalto, la violazione della legge si sarebbe tradotta nell'aver voluto trasformare la fornitura in una donazione senza scopo di lucro. [...]

Alessio Coser/Getty Images
Il lasciapassare per l'estate sarà rilasciato dalla struttura sanitaria o dal medico. La bozza del decreto aperture, valida fino al 31 luglio, insiste con il coprifuoco alle 22. Ma Matteo Salvini promette battaglia in Cdm.
Mario Draghi (Ansa)
In un videomessaggio in vista del Global health summit del 21 maggio, il premier fa piazza pulita di un anno di incertezze, mezze bugie, coperture, errori. E dà un giudizio spietato sulla gestione della pandemia: «Piani di emergenza obsoleti e insufficienti».
In diretta dal lunedì al venerdì alle 7 del mattino e alle 7 di sera
Ascolta tutti i nostri podcast
Guarda tutti i nostri video

Scopri La Verità

Registrati per leggere gratuitamente per 30 minuti i nostri contenuti.
Leggi gratis per 30 minuti

Nuove storie

Trending Topics

Change privacy settings